Una presentazione dell’associazione A Rinascita inglese

  • Facebook
  • Google Plus
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • RSS

L’associazione A Rinascita, fondata nel 1975 da Antoine Feracci, attuale Presidente, é un’associazione « association loi 1901 », riconosciuta come associazione di protezione ambientale e dal 2007 come Centro Permanente d’Iniziative per l’Ambiente  Corte Centre Corse.

La struttura che fa parte della rete nazionale dei CPIE e che raggruppa 80 associazioni, é fortemente legata al suo territorio e lavora sui temi dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile attraverso tre azioni: cercare, sviluppare e trasmettere. Uno degli obiettivi é quello di sensibilizzare il pubblico in modo che ognuno possa divenire ecocittadino in modo da preservare il patrimonio naturale e culturale.

Per rispondere a quest’esigenza, l’associazione si é impegnata in una strategia d’eccellenza per operare uno sviluppo sostenibile del suo territorio e dei suoi abitanti attraverso diversi settori d’attività. La nostra associazione é multisettoriale e possiamo raggruppare le attività attorno a tre poli: il polo ambientale, il polo sociale e il polo di diffusione della Cultura Scientifica Tecnica e Industriale.

Il nostro CPIE ha scelto di specializzarsi attorno alla problematica dell’acqua e degli ambienti acquatici con un approccio trasversale e pluridisciplinare. É in quest’ottica che si inscrive il progetto principale dell’associazione: il “ Centro Regionale sull’Acqua e sugli Ambienti Acquatici” o più semplicemente “ Casa di l’Acqua”.

BENVENUTI

A Rinascita é un’associazione « association loi 1901 » fondata nel maggio 1975 da Antoine Feracci.

Dal giugno 2007 l’associazione é stata riconosciuta come Centro Permanente d’Iniziative per l’Ambiente di Corte – Centre Corse ; i suoi obiettivi principali sono quelli di proteggere, animare, formare, restaurare, informare e aiutare la città di Corte e i suoi dintorni.

Cos é il CPIE ?

Delle associazioni

Un CPIE (Centro Permanente d’Iniziative per l’Ambiente) é un’associazione riconosciuta che si occupa di due settori d’attività in favore dello sviluppo sostenibile :

-          La sensibilizzazione e l’educazione ambientale,

-          L’accompagnamento dei territori a servizio delle politiche pubbliche e dei progetti.

 

 

 

I CPIE, attori pricipali sul territorio

Ogni organizzazione riconosciuta come CPIE dall’Unione nazionale nasce da un’iniziativa cittadina locale, grazie alla ricchezza della vita associativa e dei professionisti che vi lavorano.

La conoscenza approfondita del territorio e dei suoi problemi, dà senso e legittimità all’azione dell’associazione.

Tutti i CPIE focalizzano la loro attenzione sull’ambiente e lo sviluppo sostenibile. Non si tratta di associazioni di difesa ma piuttosto di un gruppo di educatori e accompagnatori attivi sul territorio per realizzare dei progetti in collaborazione con gli attori socioeconomici presenti, in modo da trovare un consenso fra i diversi utilizzatori dell’ambiente e andare verso lo sviluppo sostenibile.

 

I CPIE, una realtà misurabile

-          80 CPIE

-          16 unioni regionali

-          900 dipendenti

-          7500 membri, di cui un terzo sono enti giuridici (enti locali e pubblici, associazioni)

-          40 milioni di fondo fisso proveniente dagli utilizzatori, dagli enti pubblici, dai servizi statali e dalle aziende.

Valori comuni

I CPIE condividono la stessa visione dell’ambiente fondata su valori comuni :

-          l’umanità,

-          la promozione della cittadinanza, dell’impegno dei cittadini, della partecipazione e della pianificazione,

-          il rispetto della conoscenza scientifica.

 

Oltre ai valori che i CPIE condividono, essi si articolano attorno a tre azioni : cercare, sviluppare e trasmettere.

 

 

 

Delle azioni specifiche

Le associazioni riconosciute come CPIE agiscono sul territorio attraverso delle équipe professionali.

Ogni CPIE :

  • crea delle relazioni con il suo territorio, i rappresentanti eletti, gli attori socio-economici e stringe dei rapporti contrattuali con diversi finanziatori (in particolare gli enti territoriali),
  • sviluppa una multitudine di conoscenze e know-how che possono essere utilizzati in loco e sulla rete nazionale.

 

Gli utilizzatori dei CPIE

In collaborazione con gli attori presenti sul territorio (servizi statali, enti, associazioni, imprese, camere consolari…), ogni CPIE crea delle azioni destinate:

  • ai rappresentanti e ai tecnici degli enti territoriali e intercomunali,
  • agli attori socioprofessionali,
  • alle scuole, agli studenti e agli istituti educativi,
  • agli abitanti.

Esempi d’azioni di sensibilizzazione e educazione all’ambiente

  • Sensibilizzazione dei rappresentanti locali nell’adozione di pratiche di manutenzione rispettose dei luoghi naturali.
  • Realizzazione d’animazioni per il grande pubblico e di una mostra sull’utilizzazione di prodotti fitosanitari nei giardini.
  • Creazione di uno strumento didattico sulla biodiversità delle foreste.
  • Elaborazione e creazione di un programma d’animazione scolastica sulla gestione dei rifiuti.
  • Realizzazione di una mostra destinata al grande pubblico sull’impatto del cambiamento climatico.

 

 

Esempi di azioni d’accompagnamento dei territori

  • Analisi ambientale per l’elaborazione di un Piano Locale Urbano.
  • Animazione di una riunione tra i rappresentanti, gli agricoltori e gli abitanti per la creazione di un piano d’azione per lo sviluppo dell’eolico.
  • Valorizzazione di uno spazio naturale attraverso la creazione di un sentiero escursionistico intercomunale.
  • Animazione di una rete di scambio di dati ambientali in collaborazione con il Museo nazionale di Storia naturale, la Direzione provinciale delle Infrastrutture e dell’Agricoltura e l’Ufficio nazionale dell’acqua e dell’ambiente acquatico.
  • Accompagnamento delle collettività nella creazione di pratiche di sviluppo sostenibile sulla base dell’Agenda 21.
  • Realizzazione di campi di lavoro per il restauro di zone naturali sensibili (laghetti, corsi d’acqua, prati secchi, radure, aree boschive).

ACCOMPAGNAMENTO DEI TERRITORI

La nostra associazione CPIE Corte Centre Corse é fortemente radicata sul suo territorio e stringe relazioni, scambia, condivide e lavora in collaborazione con i principali attori della regione su larga scala : la municipalità, l’insieme dei comuni, il paese…

IL POLO SOCIALE

L’associazione A Rinascita svolge un ruolo importante nella vita sociale, educativa, culturale e ambientale di Corte e della sua regione.

Attraverso il polo sociale, essa propone spazi e tipi di progetti diversi e complementari, in funzione dei bisogni e delle aspettative degli abitanti. Per attuare tutto ció diversi mezzi sono a disposizione:

-          Il Centro Sociale

-          L’Ufficio Informazione Gioventú

-          Il Punto di Accesso Multimediale

In effetti, fin dalla sua creazione la nostra associazione ha messo in opera delle azioni a carattere sociale; questo ha fatto sí che i partner istituzionali e tecnici coinvolti nel sociale ne abbiano riconosciuto l’importanza. L’associazione é stata riconosciuta:

-          Associazione Familiare dall’Unione Nazionale delle Associazioni Familiari

-          Associazione per la Gioventù e l’Educazione Popolare dal Ministero della Gioventù e dello Sport

-          Centro sociale dalla CAF di Haute Corse dal 1990

-          Ufficio Istruttore del Reddito Minimo d’Inserzione dalla Prefettura

Parallelamente é stata invitata a partecipare agli orientamenti di diverse istanze come:

-          Il Centro Regionale delle Opere Universitarie e scolari

-          Il Centro Comunale d’Azione Sociale

-          Il Centro Regionale d’Informazione della Gioventú

-          La Commissione Locale d’Inserzione

-          Il Comitato dell’Ambiente Sociale del Liceo di Corte

-          La CAF

-          L’Unione Dipartimentale delle Associazioni Familiari

-          La Commissione Dipartimentale d’Igiene della Haute Corse

-          L’Associazione Dializzati della Provenza Costa Azzurra Corsica

 

AMBIENTE

Il servizio d’animazione del polo ambientale propone di accompagnare gli insegnanti e i responsabili del centro ricreativo per mettere in atto delle attività d’educazione ambientale.

Gli interventi e le animazioni pedagogiche proposti nelle scuole sono adattati a ogni livello, nel quadro di un progetto scolastico o di classe, in quanto seguono i programmi ufficiali dell’Educazione Nazionale. Il nostro ruolo non é quello di sostituirci agli insegnanti ma di apportare un complemento, tecnico e ludico, su temi legati alle problematiche ambientali attuali (in particolare nell’ambito dell’acqua e dell’ambiente idrico) e alla scoperta del patrimonio naturale e culturale della nostra isola.

Per gli insegnanti che desiderassero realizzare un progetto di classe sui temi seguenti: acqua o patrimonio, il polo mette a vostra disposizione i seguenti programmi pedagogici:

  • Ecol’Eau 4 interventi in classe e 2 uscite
  • Il programma “ Scoperta del Patrimonio attorno alla mia scuola” che si compone di 3 interventi in classe e di un’uscita vicino alla scuola.

Per le uscite scolastiche di fine d’anno, gli animatori vi invitano a partecipare alle attività pedagogiche e scientifiche esterne sui diversi siti da scoprire.

L’équipe d’animazione propone ai centri ricreativi diverse animazioni su svariati temi (fauna, flora, patrimonio, biodiversità, rifiuti, acqua, energia idraulica…).

Restiamo a disposizione dei responsabili dei centri per accompagnarli nei loro progetti pedagogici proponendo loro una vasta scelta di attività ludiche e pedagogiche.

CSTI (Centro di cultura scientifica, tecnica e industriale)

Polo territoriale di riferimento della CSTI in Corsica e coordinatore regionale della Festa della Scienza.

L’associazione A Rinascita CPIE Corte Centre Corse é in testa alla rete della cultura scientifica, tecnica e  industriale in Corsica ed é stata recentemente posizionata dallo Stato, la regione, la Drac e il Rettorato come “ Polo territoriale di riferimento della CSTI in Corsica”.

In un contesto nazionale in pieno cambiamento, con la crescente importanza accordata alla cultura scientifica nelle politiche pubbliche, l’associazione A Rinascita, riconosciuta come CPIE, offre nuove prospettive di cultura scientifica in Corsica.

Disponiamo di personale qualificato in diversi ambiti scientifici, di spazi per accogliere il pubblico (tra cui una sala multimediale), un consiglio scientifico pluridisciplinare e siamo in stratta collaborazione con l’Università di Corsica. Inoltre progettiamo di sviluppare un centro regionale di risorse idriche e un programma di formazione di mediatori scientifici.

Siamo inoltre coinvolti in diversi progetti europei e le nostre azioni hanno un forte impatto nell’ambito rurale. La rete regionale dei CPIE si manifesta su tutto il territorio ( Ajaccio, Bastia e Corte).

Dato il tessuto industriale e tecnologico sviluppato, la Corsica dispone di un patrimonio naturale eccezionale e la scelta di riconoscere la nostra struttura come “polo territoriale di riferimento” della CSTI é un vero privilegio. Mobilizzeremo i mezzi necessari per sviluppare, strutturare e coordinare la CSTI su tutto il territorio e perseguiremo la nostra missione di coordinamento regionale della Festa della Scienza per conferirle la debita importanza.

CASA DI L’ACQUA

www.casadilacqua.fr

Il progetto “Casa di l’Acqua” Centro Regionale di Risorse sull’Acqua e sugli Ambienti Idrici”, progetto centrale del CPIE, é iniziato già quattro anni fa.

Le competenze, le missioni e i servizi di questa struttura si estendono su tutta la regione.

La Casa di l’Acqua é un centro pedagogico d’educazione all’ambiente e allo sviluppo sostenibile per valorizzare e preservare le risorse idriche per una gestione sostenibile e equilibrata… un luogo a diversi scopi:

Un luogo pedagogico:

-          Educare e sensibilizzare il pubblico

-          Valorizzare e preservare gli ambienti idrici

-          Sviluppare degli strumenti

Un luogo d’accoglienza del pubblico:

-          Ateliers pratici

-          Animazioni interattive

-          Mostre, Museo

Luogo di formazione:

-          Animazione (BAFA/BAFD)

-          Conferenze e corsi multimediali

-          Divulgazione scientifica

 

Luogo d’assistenza tecnica:

-          Consigli agli attori locali

-          Accompagnamento nella realizzazione di un progetto

 

Grazie alle collaborazioni euro-mediterranee stabilite e all’estensione geografica degli studi realizzati nell’ambito di questo progetto regionale, il comitato direttivo del programma europeo REMEE (“Riscopriamo Insieme la Memoria dell’Acqua”) ha recentemente attribuito il marchio “ Maison Méditérranéen de l’Eau” al progetto “Casa di l’Acqua” ampliando le risorse a disposizione e riconoscendo il progetto nell’intera area mediterranea.